Calamarata con polpo e pachino

cameff_15329875009131653638255444960751.png

La calamarata è un tipo di pasta a forma di anelli di calamaro, tipica della Campania che si presta, secondo la vostra fantasia, sia a preparazioni di mare che sia a preparazioni di terra. Oggi passeggiando tra le bancarelle del mercato rionale, passando davanti la pescheria mi sono imbattutta in un succulento polpo di 6 o 7 etti e non ho potuto resistere.
Nella ricetta ho sfumato con del passito, che conferisce al piatto un gusto molto particolare e deciso ovviamente potete sostituire il vino passito, con un vino bianco secco, ottenendo così un piatto meno aromatico, ma comunque ottimo. Ma adesso basta chiacchiere andiamo ai fornelli.

Ingredienti:

  • 350 gr calamarata
  • 700 gr polpo
  • 1 sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 tappo di sughero (bruciato)
  • 350gr pomodorini
  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1/2 bicchiere di vino passito
  • olio evo q.b.

Prima di tutto occupiamoci del polpo :

  1. Cuocere il polpo in abbondante acqua con sedano carote e cipolle per circa 3 ore.
  2. Togliere il polpo dalla pentola, tenendo da parte il brodo, e tagliarlo a pezzi piuttosto grossi.
  3. Mettere una padella sul fuoco con olio, uno spicchio d’aglio in camicia, un tappo di sughero (bruciato precedentemente) e saltare il polpo, sfumatelo con entrambi i vini e una volta evaporata la parte alcoolica fatelo saltate in padella fino a farlo diventare croccante,
  4. Togliere il polpo, il tappo e l’aglio dalla padella.

Adesso passiamo al sughetto:

  1. Lavare i pomodorini e dopo tagliarli in due
  2. Metterli nella padella in cui avrete cotto il polpo, aggiungendo un po’ di brodo del polpo e un pizzico di sale.
  3. Lasciare rapprendere per qualche minuto.

Mentre per la pasta:

  1. Mettere una pentola piena d’acqua sul fuoco.
  2. Quando l’acqua avrà raggiunto l’ebollizione, salare e buttare la pasta (Io ho scelto la calamarata).
  3. Un paio di minuti prima della fine della cottura, scolare e saltare nella padella con i pomodorini.
  4. Successivamente mantecare con olio, pepe nero e del prezzemolo fresco appena tagliato.

20180730_235003792012672995219147.jpg

Buon appetito ♡

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...