Melanzane sott’olio senza cottura

20180829_2017502497137352207278959.jpg

Estate, tempo di verdure… l’orto ci regala grandi quantità di ortaggi  che riuscire  consumare questi 3 mesi è quasi difficile. Allora ….. conserve!!!!!! E l’inverno potremmo deliziarci con un saporito ricordo del periodo caldo e spensierato.

Per  chi non ha la fortuna di un orto, nessun problema.  Nei mercati rionali, nei grandi supermercati troviamo le verdure vendute a prezzi talvolta anche stracciati: melanzane, zucchine, peperoni e tanto altro ancora in grande quantità .

Sono una fan delle conserve senza cottura che a mio parere risultano di una consistenza più gradevole.

Apprezzo  molto questo metodo di preparazione , SENZA COTTURA, ed è quello che vi propongo oggi. Trovo i filetti di melanzane più croccanti e particolarmente saporiti! In realtà, le melanzane “cuociono” sotto sale e poi sotto aceto, per qualche ora…

Ecco come le ho preparate!

Ingredienti 

  • 2 kg di melanzane (peso al netto)
  • sale grosso q.b.
  • 1 lt circa di aceto di vino bianco
  • 4-5 spicchi d’aglio
  • basilico  q.b.
  • origano  q.b
  • maggiorana q.b.
  • 3 peperoncini essiccati
  • olio extra vergine d’oliva q.b.
  • sale fino q.b.

Procedimento

  1. Lavate bene le melanzane, asciugatele e sbucciatele con un pelapatate.
  2. Spuntate le estremità e tagliatele a fette e poi a bastoncini di circa 1.5 cm di larghezza.
  3. Disponetele su uno scolapasta, spargete una manciata di sale grosso e sistemate le melanzane a strati, intervallando con il sale, fino ad esaurimento.
  4. Coprire l’ultimo strato con altro sale e appoggiatevi un piatto, su cui avrete messo un peso (Io uso una pentola piena d’acqua) e lasciate le melanzane in questo modo a spurgare tutta la notte, finchè perdano l’amaro dell’acqua di vegetazione. Dai fori dello scolapasta uscirà un liquido nero ed amaro, che andrà  buttato.
  5. Mettete le melanzane sotto sale per ameno 12 ore.
  6. Strizzatele per far perdere loro tutto il liquido di vegetazione e adagiatele in una ciotola dove le ricoprirete di aceto di vino bianco.
  7. Aggiungete i liquidi  finchè i filetti di melanzane non siano tutti ricoperti.
  8. Lasciate “cuocere” le melanzane in aceto per qualche ora (Io consiglio almeno 6/8 ore).
  9. Trascorso questo tempo, scolate e strizzate bene i filetti di melanzane. Se avete l’apposito torchietto tanto di guadagnato, altrimenti passateli con lo schiacciapatate( andrà benissimo lo stesso).
  10. Adagiateli su un telo pulito e lasciate le melanzane coperte con un altro telo ad asciugare per un paio d’ore.
  11. Mettete quindi i filetti di melanzane in una grande zuppiera e conditeli con spicchi di aglio a fettine, qualche pizzico di sale (ne servirà davvero poco), peperoncino essiccato a pezzettini,  e tutte le spezie che più vi sono gradite e olio extravergine d’oliva.
  12. Mescolare per condirle bene.
  13. Lasciate insaporite.

☆ Ora sterilizzate i barattoli

Fate bollire  i vasetti  in una capace pentola per almeno 20 minuti (tempo che si calcola dall’inizio del bollore), avvolti da canovacci, per evitare che possano rompersi. Fateli asciugare a testa in giù, poi girateli per fare in modo che si asciughino anche internamente.

Invasiamo??

  1. Disponete le melanzane così condite in barattoli di vetro precedentemente sterilizzati, intervallando con pezzetti d’aglio e di peperoncino.
  2. Pressate bene gli strati, facendo fuori uscire tutte le bolle d’aria e battete ogni tanto sul piano da cucina i vasetti.
  3. Riempire i vasetti con le melanzane fino a un paio di cm dal bordo.
  4. Versate olio extravergine d’oliva abbondante sulla superficie fino a coprire completamente le melanzane.
  5. Coprire i vasetti con il solo tappo appoggiato, ed attendete almeno 12 ore prima di chiudere i barattoli ermeticamente.
  6. Se necessario, fate ulteriori rabbocchi di olio, se il livello dello stesso è sceso, lasciando le melanzane scoperte.
  7. Quando siete sicuri che le melanzane siano completamente coperte di olio, chiudete molto bene con i tappi.

20180829_2016558990384198265666308.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...