Pansotti di zucca


Per la sfoglia:

— 500 gr farina,
—  3 uova e 3 tuorli,

Per la farcia:

500 gr zucca pulita 
20 gr amaretti sbriciolati finemente

scorza di limone grattugiata
150 gr di Parmigiano Reggiano
50 gr pecorino
una spolverata di noce moscata
sale e pepe q.b.

Preparazione

Pulite la zucca, tagliatela a fette grosse poi metttela in forno a 160° C. finché perderà quasi tutta l’acqua e assumerà un colore caramellato (ci vorrà circa un’ora , dipende dal forno e quanto farete grosse le fette)

Passatela al passaverdure con i fori piccoli (vi sconsiglio di  utilizzare il frullatore a immersione), ottenendo una sorta di purè.

Mettete il passato di zucca in una ciotola e unite gli amaretti sbriciolati, la scorza di limone grattugiata,  il Parmigiano reggiano grattugiato,il pecorino, la noce moscata e regolate di sale e pepe.  Se vi dovesse  sembrare che l’impasto sia troppo umido potete aggiungere un po’ di pane grattato. Mettete in frigo a riposare e indurire per almeno un paio d’ore, o anche tutta la notte, intanto preparata la sfoglia.

Mettete la farina in una spianatoia, fate la “fontana” al centro, mettetevi le uova e i tuorli leggermente battuti e un pizzico di sale. Impastate fino a ottenere un impasto elastico e consistente (per chi ce l’ha, si può utilizzare la planetaria con il gancio a K o il gancio a uncino, vi semplificherà di molto il lavoro ).

Coprite la pasta con un canovaccio leggermente umido e fatela riposare per circa un’ora, in modo da rilassare l’impasto e stenderlo con più facilità. Stendete la sfoglia dello spessore che più trovate idoneo ai vostri gusti (a casa mia non piace troppo sottile ), con il matterello o la macchina tira-pasta, e ricavate delle strisce larghe circa 6-7 cm.Mettete un cucchiaino di ripieno sulle strisce, distanziando i mucchietti tra di loro di circa 3 cm. (molto comodo sarà utilizzare un sac à poche) e chiudete i tortelli con un’altra striscia di pasta, premendo bene attorno a ogni mucchietto di farcia per fare uscire l’aria (altrimenti i tortelli si gonfieranno in cottura e ne rischiedete la rottura). Tagliate ogni tortello con una rotella dentellata ( ovviamente potete usare anche la raviolamp o come ho fatto io,  potete usare il taglia ravioli a mezzaluna)


Curiosità.
Il condimento più  comune e  forse il più appropriato è burro e salvia  anche se ultimamente ho provato nuovi condimenti che mi hanno letteralmente estasiata.  Ho letteralmente adorato condurli con una bisque e capesante leggermente scottate. Inutile dirvi che anche quando li ho conditi con guanciale croccante e un emulsione di olio al tartufo .

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...