Gomasio

Il gomasio che cosa è? Lo si sente nominare spesso ma alla fine tutti tutti ne conosciamo l utiluzzo in cucina? Il gomasio è un condimento ottimo per sostituire il sale. Il suo utilizzo sta prendendo sempre più piede, si tratta infatti di un modo intelligente per dare sapore ai cibi senza affaticare all’organismo con eccessive quantità di sodio. Per comprendere al meglio cosa sia il gomasio, è sufficiente analizzarne l’etimologia. Il gomasio altro non è che l’unione tra le parole giapponesi goma (sesamo) e shio (sale). Ora il gomasio trova una nuova ribalta anche in Occidente grazie alle sue peculiarità in termini di salute e di sapore. Sono i semi di sesamo a fare, ovviamente, la differenza. In quanto la presenza del sale viene in un certo senso “disattivata” dall’azione dell’olio dei semi di sesamo. Molto semplicemdnte quest’olio avvolge il sale e non gli permette di assorbire una quantità elevata di acqua. Vediamo come prepararlo a casa , muniamici di setaccio a maglie fitte, un mortaio e pestello e una capiente padella….

Ingredienti

160 g di semi di sesamo

8 g di sale iodato

1 pezzo di alga nori (facoltativo )

PREPARAZIONE

1.Versate i semi di sesamo in un colino a maglie fitte e lavarteli con un getto d’acqua.Il lavaggio è un passaggio davvero importante, assolutamente da non sottovalutare in quanto lavare i semi di sesamo favorisce l’eliminazione di sostanze chelanti, come i fitati, responsabili della riduzione dell’assorbimento di alcuni minerali

2.Lasciate asciugare i semi di sesamo nel colino, rimestandoli spesso per favorire l’eliminazione dell’acqua in eccesso.

3.Tostate i semi di sesamo a fiamma bassissima. La tostatura si può considerare terminata quando i semi di sesamo, presi in mano, si sgranano tra le dita; inoltre, l’aroma di sesamo viene percepito chiaramente. (Sentirete che inebriante odore per tutta casa)

4.Versate i semi di sesamo in una ciotola e lasciate raffreddare.Nel frattempo (nella stessa padella dove avete tostato i semi ), tostare anche il sale (che assorbirà l’olio perso dai semi di sesamo durante la tostatura).A questo punto, si può procedere con la realizzazione del gomasio.

4.Versate i semi di sesamo tostati e freddi in un mortaio, unire il sale e qualche pezzo di Alga Nori. Macinate , poco per volta, aiutandovi con il pestello. Vi sconsiglio invece di macinare con un frullatore elettrico per evitare il surriscaldamento dei principi attivi contenuti nei semi di sesamo.

5.Il gomasio è pronto e può essere conservato in un barattolo di vetro, ben chiuso, in frigorifero. Si conserverà per un paio di settimane.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...