Migliaccio napoletano.

Il Migliaccio napoletano è un dolce dalle origini molto antiche, il nome deriva dal “miglio”, il cereale da cui si otteneva la farina, che nel tempo è stato sostituito dal grano. Il miglio era utilizzato nella cucina contadina povera partenopea, mentre oggi, per la preparazione di questo dolce, viene usata la semola di grano duro, ovvero il semolino (io ho deciso di usare il miglio decorticatp e poi ridotto in farina per attenermi il più possibile alla tradizione) Gli ingredienti utilizzati per il migliaccio sono gli stessi che si trovano nel ripieno della sfogliatella napoletana, per questo motivo il dolce, in alcune zone della Campania, è conosciuto anche come “sfogliata”. La tradizione contadina medievale prevedeva anche l’aggiunta del sangue di maiale, così come per la preparazione del sanguinaccio, usanza che ormai si è quasi persa del tutto. Il migliaccio viene preparato tradizionalmente per Carnevale, il martedì grasso, e in occasione della Pasqua.
Volendo , potete arricchire il migliaccio con della frutta candita oppure uva passa per i più coraggiosi anche gocce di cioccolato
Per profumare l’impasto potete utilizzare delle spezie come la cannella, oppure il limoncello o un liquore all’arancia ma devo dire che il seltz di arancia e limone insieme ai fiori d arancia danno già un eccellente aroma.
Mentre se preferite un gusto più deciso, potete sostituire la ricotta bovina con la ricotta di pecora.
Potete realizzare il migliaccio anche senza ricotta, che viene aggiunta per dare più cremosità al dolce Oppure potete strafare e come ho fatto io ho sostituito la ricotta con la crema pasticcera, ma di questo ne parleremo in un altro post.

Ingredienti teglia diametro 22


170 gr di miglio decorticato e ridotto in farina (in alternativa semola di grano duro ma allora dovrete chiamarlo semolaccio 🤣🤣🤣🤣🤣)

500 gr di latte intero

150 gr di zucchero semolato

250 gr di ricotta fresca ( se desiderate un gusto più deciso usate ricotta di pecora)

3 uova intere

50 gr di burro

1 limone

1 cucchiaino di vaniglia

1 cucchiaino di acqua millefiori
zucchero a velo per guarnire

PREPARAZIONE

In una pentola dai bordi alti versate latte, burro e la buccia del limone.

Portate a bollore.

Quando il composto bollirà, togliete la buccia di limone e aggiungete a pioggia la farina di miglio, girando continuamente.

Continuate la cottura a fuoco basso per pochi minuti (circa 8) e lasciate raffreddare.

Montate le uova con lo zucchero e aggiungete successivamente la ricotta, la vaniglia e l’aroma millefiori .

Quando il miglio si sarà raffreddato, unitelo al composto di ricotta e lavorate il tutto fino a completa amalgama del composto.

Versate in una tortiera di circa 22cm imburrata e cuocete in forno caldo a 180° per 60 minuti o fin quando la superficie non sarà diventata un pochino scura.

Sfornate e consumate il migliaccio freddo.

Buon appetito ♡

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...