Linguine al profumo di timo e maggiorana al nero di seppia


Per le linguine tafilate al bronzo :
500 g di semola di grano duro rimacinata +180 g di liquidi comprensivi di 20g di nero di seppia al naturale + timo mezzo cucchiaino + mezzo cucchiaino maggiorana (entrambe tritate molto finemente )

●Ovviamente potere anche acquistarle se non avete la macchina per la pasta

Ingredienti:

Linguine al nero 400 gr (se acquistate)

6 g di nero di seppia

4 calamari

4 pomodori San Marzano (o 4 pelati)

1 punta di cucchiaino di concentrato di pomodoro

2 spicchi d’aglio

1/2 cipolla

2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

qualche fogliolina di prezzemolo fresco

sale e pepe q.b.

1 peperoncino fresco (facoltativo)

Preparazione: lavare i calamari, privarli della pelle, dell’occhio e del dente (se non sono già stati puliti dal pescivendolo) e tagliarli a striscioline. Tritare l’aglio e la cipolla e preparare un soffritto in padella, facendo attenzione a non bruciarli. Tagliare i pomodori a cubetti e aggiungerli al soffritto, quindi unire anche i calamari e cuocere per circa 10 minuti. Successivamente aggiungere il concentrato di pomodoro e il nero di seppia e cuocere per altri 3-5 minuti. Sistemare di sale (non troppo dato che il nero di seppia è abbastanza sapido), pepe e peperoncino e coprire con il coperchio. Cuocere le linguine in abbondante acqua salata secondo i tempi di cottura più consoni alla consistenza desiderata, meglio lasciarli un filo al dente per poi continuare la cottura in padella con il condimento. Prima di servire decorare i piatti da portata con il prezzemolo tritato fresco.

Preparazione: lavare i calamari, privarli della pelle, dell’occhio e del dente (se non sono già stati puliti dal pescivendolo) e tagliarli a striscioline. Tritare l’aglio e la cipolla e preparare un soffritto in padella, facendo attenzione a non bruciarli. Tagliare i pomodori a cubetti e aggiungerli al soffritto, quindi unire anche i calamari e cuocere per circa 10 minuti. Successivamente aggiungere il concentrato di pomodoro e il nero di seppia e cuocere per altri 3-5 minuti. Sistemare di sale (non troppo dato che il nero di seppia è abbastanza sapido), pepe e peperoncino e coprire con il coperchio. Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata secondo i tempi di cottura indicati sulla confezione, meglio lasciarli un filo al dente per poi continuare la cottura in padella con il condimento. Prima di servire decorare i piatti da portata con il prezzemolo tritato fresco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...